Articoli
SCRIVI UN ARTICOLO
Condividi anche tu i racconti di ciò che succede nel tuo oratorio.
Scrivi un articolo e invialo
all’indirizzo redazione@upee.it allegando possibilmente una fotografia in formato jpg.
Redazione web
Quando i social creano comunità
di Chiara Savio

Ciak, si gira! Si accendono i riflettori sulla vita degli oratori, ma stavolta nel vero senso della parola. Da novembre la rubrica #Oratiracconto sta mostrando la bellezza degli oratori bergamaschi mettendo in luce l’importante ruolo che questi rivestono per la propria comunità. Nel mese di febbraio, questa bellezza potrete vederla direttamente con i vostri occhi stando al calduccio sotto le coperte. La redazione Web di OratoriBg e il settimanale diocesano Santalessandro.org realizzeranno quattro video per raccontare le particolarità degli oratori. Da un inizio d’anno speciale per il rifacimento dell’oratorio all’esperienza di un seminarista, passando per percorsi innovativi fino a parlare di sport in oratorio: tutto ciò che dovrete fare sarà semplicemente premere play.

Basta un click o un semplice invio per essere connessi in brevissimo tempo con il resto del mondo. Il potenziale di internet è qualcosa di formidabile e i social possono essere luoghi di condivisione e confronto per tutti gli oratori. Su queste piattaforme si possono creare dei ponti tra comunità che ci fanno sentire davvero tutti sotto lo stesso cielo o, se preferite, #Sottolostessoigloo. Durante le vacanze invernali, infatti, molti oratori hanno scelto di condividere la propria esperienza sulla pagina Instagram di OratoriBG. C’è chi era a Budapest, chi a Lizzola, chi viveva un’esperienza di condivisione nel proprio oratorio e chi stava per brindare al nuovo anno, ma tutti erano lì, nello stesso album di #Sottolostessoigloo, come membri di una grande famiglia.

Distanza 0 - Oratori 2: ad aggiornare il punteggio è la XXXIV Giornata Mondiale della Gioventù. Una Gmg situata dall’altra parte del mondo e raccontata sui social grazie alle foto, ai video e ai racconti dei trenta #bergamaschiintrasferta a Panama. Un incontro tra milioni di giovani di diverse nazionalità arrivati nello stato panamense con tante e varie motivazioni, ma con un’aspettativa comune: provare emozioni uniche nel loro genere. Grazie ai social, quei brividi e quelle emozioni, il clima di preghiera e quello di festa  sono arrivati fin qui a Bergamo a chilometri e chilometri di distanza. Grazie ai social è stato come camminare insieme sulle spiagge panamensi, scambiare un braccialetto con i ragazzi incontrati durante una passeggiata e cantare “Esta es la juventud del Papa” con tutta la nostra voce. Grazie ai social è stato come essere lì.

Queste piattaforme, però, non servono solo per abbattere le distanze o creare occasioni di confronto. Il mondo dei social può essere usato anche per mettere in luce una bella storia di vita quotidiana in un oratorio, oppure per raccontare ricorrenze speciali e il modo di viverle delle comunità che cambiano di parrocchia in parrocchia. Ne sono un esempio le rubriche per l’Avvento e per la festa di San Giovanni Bosco, o quella per la Quaresima, prossimamente, che hanno raccontato e racconteranno con semplicità cosa succede negli oratori durante periodi così forti e sentiti dai cristiani. Scoprire come una comunità si prepara al Natale e alla Pasqua o vive i giorni di San Giovanni Bosco è una buona occasione per aprire gli occhi e rendersi conto di quanto gli oratori siano vivi e importanti per tutte le comunità bergamasche e non solo.
Gli oratori sono luoghi preziosi in cui tutti possono sentirsi a casa, nessuno è mai giudicato e ciascuno può coltivare sé stesso e le passioni che lo abitano. Tutti possono dare il proprio contributo per far crescere l’oratorio e l’oratorio dona il suo per far crescere chi lo abita: è il Vangelo che ispira ancora oggi e rende creative le nostre comunità. La redazione web di OratoriBg e il settimanale Santalessandro.org non fanno altro che raccontare la bellezza costudita in questi luoghi per darle spazio e risonanza. Seguiteci!
Share Facebook
Share Twitter
© Upee - Ufficio Pastorale Età Evolutiva
Privacy Policy | Redazione | Upee@curia.bergamo.it | Credits