Articoli
SCRIVI UN ARTICOLO
Condividi anche tu i racconti di ciò che succede nel tuo oratorio.
Scrivi un articolo e invialo
all’indirizzo redazione@upee.it allegando possibilmente una fotografia in formato jpg.
"SPECIALE"
Campi estivi per preadolescenti
Di Redazione Upee

Anche nei nostri oratori sta prendendo piede sempre più uno sguardo specifico verso la fascia dei preadolescenti. L’esperienza estiva del Cre li vede partecipi un po’ come “i grandi della situazione”, non più bambini ma nemmeno animatori. Come approcciarsi a questi ragazzi con cura educativa? La proposta è già online sul sito delle diocesi lombarde, odielle.it, attraverso un itinerario estivo per dire a ciascun ragazzo che è unico. L’obiettivo è permettere a ciascuno di loro di scoprire quali aspetti lo rendono così meravigliosamente speciale e di ammirare le peculiarità che rendono speciali gli altri ragazzi.
Come? Imparando che il cuore può diventare capace di ascolto e che il nostro sguardo può assomigliare a quello di Dio, che ha misericordia per ogni uomo: così, l’altro diventa un tesoro speciale da conoscere e custodire.

Un campo-scuola per preadolescenti
Si tratta di un’esperienza da sogno. Dove ogni ragazzo non avrà paura di sognare in grande, di tirar fuori la propria natura, i suoi doni, la sua bellezza e quella perla preziosa che lo rende unico e irripetibile. E dove l’educatore potrà sognare insieme ai propri ragazzi, sostenendoli nel vederli brillare per la meraviglia che abita in loro e nei loro compagni. Un campo pensato in modo che anche l’educatore stesso metta in campo tutte le sue specialità, per far sì che i propri ragazzi sognino realmente e per dar loro sostegno e strumenti. Essere speciali non a parole, ma con una tensione verso la santità, con coraggio, proprio in quel luogo che è l’oratorio, attraverso l’incontro con Dio e i fratelli. Si tratta di un campo speciale, perché in questa esperienza estiva ci sarà posto per tutti e per ciascuno, nessuno escluso.
Nelle storie giornaliere fanno capolino alcuni personaggi speciali. Le storie di alcuni ragazzi con “bisogni educativi speciali” aiuteranno a introdurre le giornate e a scoprire in cosa ogni ragazzo è speciale.

Il percorso di spiritualità con le «specialità» dei santi sociali
I compagni di questo viaggio sono Uomini con la U maiuscola: Francesca Saverio Cabrini, Giuseppe Cottolengo, Luigi Guanella, Leonardo Murialdo, Lodovico Pavoni, Giovanni Bosco e Luigi Orione.

Itinerario ragazzi
I ragazzi, nel sussidio a loro dedicato, troveranno le notizie e la storia speciale del giorno ispirata a fatti e persone vere, la storia del santo sociale del giorno con una preghiera tratta dai suoi scritti, l’impegno del giorno, richiami al gioco, all’attività di animazione, al laboratorio di arte e manualità e all’attività sportiva… speciali. Inoltre la preghiera della sera con un salmo dedicato al contenuto chiave del giorno e la verifica giornaliera, per registrare gli elementi speciali sco
perti nei compagni di campo in quella giornata.

Itinerario educatori
Gli educatori, nella sezione a loro riservata, troveranno una mappa e le coordinate per la programmazione del campo, le riflessioni sui bisogni educativi speciali emersi nella storia del giorno, l’approfondimento sulla figura del santo e sulla sua “specialità”. Non solo: non mancano  giochi, attività, laboratori e sport speciali, spiegati e illustrati per essere realizzati con i ragazzi. Inoltre, saranno presenti le istruzioni giornaliere per la costruzione a più mani, realizzata da tutti i ragazzi, del grande logo del campo, che dovrà rappresentare il significato della parola “speciale” condiviso tra tutti i partecipanti al campo. Infine, la proposta per una festa finale, per la celebrazione penitenziale e la Celebrazione Eucaristica di fine campo.
Share Facebook
Share Twitter
© Upee - Ufficio Pastorale Età Evolutiva
Privacy Policy | Redazione | Upee@curia.bergamo.it | Credits