News
CRE-GREST 2018
L'agire dell'uomo nel Creato
Se accostiamo una conchiglia all’orecchio e aspettiamo, sentiremo in lontananza il mormorio del mare. Ma se ascoltiamo ancora più attentamente, senza stancarci, troveremo qualcosa di più raro e segreto, perché in quel rumore leggero e ritmico, come in ogni suono della natura, si nasconde una storia. Questa storia ha per protagonista una bambina: potresti essere tu, ma noi per comodità la chiameremo Sofia. Un giorno Sofia aprì gli occhi e si trovò in un bellissimo giardino, con un misterioso biglietto e una chiave, ma soprattutto con un invito a esplorare il giardino e a prendersene cura, diventandone custode. Un invito a comprendere - a partire da questo compito - che cosa vuol dire “agire” nel mondo.

Era un compito molto importante ed era molto felice, ma c'era un problema... Non sapeva da dove iniziare!
Si incamminò allora ad esplorare il giardino, finché trovò uno scrigno prezioso. Lo aprì e restò molto stupita dal contenuto; non c’erano tesori, oro, pietre preziose, solo altre quattro piccole scatole numerate. Aprì la prima, trovò una frase e capì subito: una caccia al tesoro per scoprire il significato di essere custode!

Fare bene” forse all’inizio non è poi così semplice, ma se impariamo le mosse giuste può diventare entusiasmante. La caccia al tesoro della nostra amica Sofia parte da azioni precise: Osservare, Creare, Scambiare, Raccontare. E se nelle quattro settimane di Cre-Grest provassimo a seguire il suo esempio?

Per la promozione di esperienze, iniziative e convenzioni per gli oratori scopri il sito odl per gli accordi 2018.

+++SCOPRI IL SITO IN ANTEPRIMA+++

Share Facebook
Share Twitter
© Upee - Ufficio Pastorale Età Evolutiva
Privacy Policy | Redazione | Upee@curia.bergamo.it | Credits