Bacheca
APPENDI IN BACHECA
Appendi il tuo appunto scrivendo a redazione@upee.it.
Allega un’eventuale immagine
e/o volantino.
Il Natale si avvicina
Ranzanico
Passo dopo passo il Natale si sta avvicinando e anche all’oratorio di Ranzanico l’atmosfera natalizia coinvolge l’intera comunità come racconta Chiara, una giovane volontaria di 18 anni: “Durante il periodo d’avvento il percorso dei bambini e dei preadolescenti è affidato e curato dai loro catechisti. Il sabato, prima della messa, durante l’ora di catechismo, i ragazzi affrontano l’avvento sotto i suoi diversi aspetti. Il risultato del lavoro svolto, poi, viene mostrato a tutti durante la messa e ne diventa parte integrante, essendo considerata un momento da vivere tutti insieme. Gli adolescenti, invece, s’incontrano due domeniche al mese nelle quali si riserva uno spazio dedicato al tempo forte dell’avvento”.

Ogni Natale e ogni avvento si aggiungono delle novità, ma ritornano anche le tradizioni amalgamandosi e dando vita ogni volta alla ricorrenza natalizia. “Qualche tradizione, purtroppo, s’è persa – spiega Chiara – Avevamo l’abitudine di preparare insieme il presepio con gli adolescenti e di animare la messa di Natale a mezzanotte con una rappresentazione, ma una tradizione che ancora esiste è la recita dei bambini dell’asilo. Loro sono davvero bravissimi”.

Tra novità e nuovi sguardi che accompagnano il cammino dell’oratorio di Ranzanico al Natale esistono anche delle costanti. “Durante l’avvento, l’oratorio si arricchisce del clima di festa e del calore che le persone riescono a trasmettere”. Un cambiamento che non passa inosservato e rende l’oratorio più bello e, come sottolinea Chiara, “nel periodo natalizio l’oratorio è bello ed è così perché il Natale è festoso ovunque” . Il Natale si adatta e riveste ogni luogo con un cura e senza esibizionismo.

La magia, il calore e il significato del Natale oltre ad abitare le vie del paese e le case addobbate, è anche in oratorio, un luogo per giovani in cui gli stessi giovani sono cresciuti coltivando momenti diventati, poi, ricordi preziosi e indelebili. “Mi ricordo che, da bambina, –racconta Chiara- i più piccoli animavano la messa di Natale organizzando uno spettacolo di ombre cinesi. Io, puntualmente, facevo la parte dell’asino”.
Ricordi che strappano sorrisi, tradizioni che restano e novità che si susseguono ad ogni Natale: all’oratorio di Ranzanico una comunità intera è coinvolta dal clima dei festeggiamenti e, soprattutto, dal calore che ciascuno porta con sé e condivide. Un modo per festeggiare al meglio il Natale tutti insieme.
Share Facebook
Share Twitter
© Upee - Ufficio Pastorale Età Evolutiva
Privacy Policy | Redazione | Upee@curia.bergamo.it | Credits